Nella terra dei venti

Biancalba

Come tra le corde dell’altalena,                                                                                                  panni stesi ad asciugare.                                                                                                                Per volare c’è bisogno di vento.

Stanotte il vento sovrastava i pensieri. E il sonno.                                                                       Gli spifferi ululavano attraverso gli infissi e il suono si faceva il lamento di uomini dolenti.

Mi sono alzata dal letto, per controllare che i panni non fossero ancora stesi sui fili del balcone. Altrimenti una specie di ansia non mi avrebbe lasciata dormire. Come quando abitavo ancora in questa casa, dove la biancheria sapeva di buono ed emanava un inconfondibile odore di famiglia. Di tanto in tanto un tappeto o uno strofinaccio appena lavato perdeva le mollette e volava via. Nelle migliori delle probabilità si incastrava tra i fili dell’appartamento del piano inferiore o cadeva all’interno della recinsione del parcheggio condominiale. Nelle peggiori delle probabilità si perdeva oltre il cancello o restava smarrito per un po’. Giusto il tempo necessario per convincere la mamma che lo avevano rubato. Sistematicamente però si ritrovava poco dopo…

View original post 63 altre parole

Annunci